3i group progetterà la parte impiantistica per la riqualificazione da più di 3 milioni di finanziamenti europei

3i group fa parte del raggruppamento di professionisti che ha curato la progettazione e il dettaglio dell’intervento di riqualificazione funzionale, risanamento conservativo e restauro di Villa Simonetta.

Un lavoro da 3 milioni e 280 mila euro che avrà inizio nei primi mesi del 2019 grazie ai finanziamenti europei, e dopo un tempo stimato di 1 anno e mezzo, restituirà alla fruizione uno storico e importante palazzo nella vita della città.

Il lavoro ha preso le mosse dalle indicazioni contenute nel progetto di fattibilità, posto a base di gara, che prevedeva già la destinazione dell'edificio a sede del Museo dell'Acqua. L’obiettivo del progetto è la rimessa in vita dell’edificio che ospitò anche Garibaldi con l’annessa riqualifica della porta est della città di Verbania, da tempo ormai di poca affluenza e interesse.

L’edificio, di proprietà comunale, è “dichiarato di interesse ai sensi degli artt. 10-12 del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42, e rimane quindi sottoposto a tutte le disposizioni di tutela” infatti, vista la valenza storico-artistica del complesso, il progetto considera elemento cardine la salvaguardia dell’immagine nobile dell’edificio, prevedendo che le facciate, alcune strutture murarie e decorazioni siano restaurati e riportati all’aspetto originale.

In quanto invece ad aspetti strutturali dei piani superiori e del tetto la situazione di degrado è tale da necessitare un intervento completo di ricostruzione.

I settori di intervento sono suddivisibili in macroaree riguardanti la progettazione, la sicurezza del cantiere, il restauro e la direzione e contabilità che rappresentano anche le peculiarità dei singoli partecipanti al raggruppamento di professionisti che ha vinto il bando di gara.

3i si occuperà della progettazione di impianti meccanici ed elettrici e della direzione lavori e della contabilità per le opere oggetto dello studio.

Nello specifico, essendo Villa Simonetta un fabbricato completamente da recuperare, gli impianti saranno da realizzare ex-novo, provvedendo preventivamente a smantellare tutto quanto esistente al fine di rendere gli impianti certificati in relazione ai più recenti adeguamenti normativi.

Questi tutti i professionisti a composizione del gruppo:

CAPOGRUPPO PROGETTISTA OPERE STRUTTURALI E DI CONSOLIDAMENTOProf. Ing. Lorenzo Jurina

PROGETTISTA OPERE ARCHITETTONICHE E DI RESTAURO: Arch. Paola Bassani

PROGETTISTA Impianti MECCANICI, ELETTRICI e Prev. INCENDI: Ing. Giancarlo Blengio (3i ENGINEERING srl)

COORDINATORE PER LA SICUREZZA: Ing. Edoardo Oliviero Radaelli

PROGETTISTA OPERE DI RESTAURO: Rest. Salvatore Napoli (CORES4N srl)

GIOVANE PROFESSIONISTA: Ing. Arch. Alessandra Maziotti

Collaboratori: Arch. Francesca Savoldini, Ing. Arch. Antonetta Nunziata, Ing. Arch. Andrea A. Bassoli, Ing. Mattia Almeri, Ing. Daniele Rampoldi, Ing. Alberto Bonetto.

Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio: Arch. Cecilia Castiglioni

Il Sindaco della città si afferma “onorata di aver lavorato con un gruppo di professionisti del genere. Era da trent'anni che non venivano effettuati interventi del genere su questa Villa così storica e importante per la città di Verbania”.