Huhtamaki Flexibles Safety day

Il 17 aprile 2017 è il Safety Day di Huhtamaki Flexibles Italy e 3i è tra i suoi fornitori di sicurezza

Huhtamaki è un'azienda leader nella stampa a rotocalco di imballaggi flessibili, ma è anche un'azienda attenta alle ricadute reali della sicurezza sul lavoro.

3i è suo consulente per la sicurezza dal 2008 e il mutuo interscambio di esperienze nato da questa collaborazione ha portato all'elaborazione di questo evento, organizzato come una sorta di salone a tema con percorsi formativi e dimostrativi da fruirsi di volta in volta tra le macchine della produzione, dove quotidianamente si lavora, e i gazebo posti per l'occasione nel piazzale esterno.

I giorni 18 e 20 sono dedicati agli aggiornamenti classici e obbligatori dei corsi antincendio, primo soccorso e atex, tutti tenuti da 3i.

Il giorno 19, il Safety Day, sposta gli argomenti della formazione su temi meno frequentati quali:

- il corso di yoga (tenuto da 3i), con dimostrazioni pratiche di esercizi utili a contrastare i problemi da movimentazione manuale dei carichi e postura prolungata in piedi vicino alle macchine,

- il corso sul rischio da dipendenze (alcol, fumo, gioco, stupefacenti) tenuto da personale medico del SERD (Servizio tossicodipendenze dell’ASL)

- il corso sulla sicurezza alla guida tenuto da personale della Polizia Stradale,

- il corso classico sul Documento di Valutazione dei Rischi aziendale, tenuto in maniera innovativa e aggirandosi nel piazzale tra colorati cartelloni riassuntivi da 3i.

Sempre nel piazzale, sotto un gazebo appositamente installato, sono stati allestiti i banchi dei fornitori di DPI e del "fornitore" di muletti, che ha organizzato anche un'area dimostrativa dei nuovi modelli e delle nuove sicurezze (proiettori luminosi a bordo macchina, sistemi "semaforici" da magazzino etc...).

La giornata si è conclusa con il test finale: i lavoratori suddivisi in gruppi si sono cimentati ne "La sicurezza non è un gioco", un quiz a tema sicurezza posto in forma di enigmistica, con cruciverba, anagrammi, rebus, definizioni da completare e vignette con il "trova l'errore".

Tutti i membri delle prime tre squadre classificate si sono portati a casa un premio smartbox.

Tutti quanti si sono portati via, assieme ai gadget di sicurezza (penne 3i, occhiali di protezione polarizzati, cappellini, cacciaviti multiuso, adesivi e opuscoli illustrati) la consapevolezza, crediamo un po’ più profonda del solito, che la sicurezza sul lavoro, oltre che necessaria, può essere anche premiante e divertente.